Progetto PALIMPSEST

Da luglio 2019 il Cesram ha stabilito una convenzione con la provincia di Lecce nell’ambito del progetto PALIMPSEST, finanziato  nell’ambito  del Programma Interreg Grecia – Italia 2014 – 2020 – Asse 2 , Specific  Objective 2.1..

Cos’è il progetto PALIMPSEST?

Il progetto PALIMPSEST  mira alla  rivalorizzazione delle risorse del patrimonio culturale come un’opportunità per animare e rendere attraente dal punto di vista turistico l’ambiente urbano delle aree meno sviluppate, favorendo la crescita culturale ed economica delle aree stesse ed una maggiore e più equilibrata presenza turistica nello spazio e nel tempo.

In particolare il progetto si prefigge l’obiettivo di comprendere il passato della civiltà greca e di preservare l’attuale patrimonio culturale pugliese, restituendo alle generazioni attuali gli strati perduti del passato, al fine di reinserirli negli spazi pubblici, utilizzando tecnologie digitali e immateriali. Con il progetto PALIMPSEST s’intende dunque  creare un’esperienza open-air, interattiva, multisensoriale e coinvolgente, implementando nello spazio urbano aperto installazioni interattive artistiche di alta qualità che inseriscono storie e tempi diversi nel loro spazio originale. PALIMPSEST  produrrà uno strumento di mappatura interattivo, partecipativo, in cui verranno inseriti beni culturali e narrativi digitalizzati, per formare una rete di eventi con significativi valori narrativi, storici, folcloristici ed etici nello spazio pubblico della città, nell’ambito di una valida esperienza transfrontaliera.

I partner di progetto sono:  l’Università di Ioannina (Grecia), soggetto capofila, la Regione dell’Epiro, l’Università di Bari e la Provincia di Lecce, mentre il Comune di Ioannina è partner associato.

A luglio del 2019  la Provincia di Lecce ha aderito al  Protocollo d’Intesa  tra: Istituto “De Pace” – Lecce, CESRAM (Centro Studi Relazioni Atlantico-Mediterranee)- Lecce, Laboratorio Didattico di Public History, Università del Salento, altri Comuni della Provincia di Lecce e Istituti Scolastici, per la realizzazione delle attività ed iniziative del progetto “Festival della Public History – II edizione: Storie di comunità e comunità di Storia. Il ruolo della Public History per la valorizzazione delle comunità locali ”, ideato e sviluppato dall’Istituto “De Pace” di Lecce e il CESRAM (Centro Studi Relazioni Atlantico-Mediterranee) di Lecce.

Il Festival della Public History, che è in linea con gli obiettivi del progetto “Palimpsest”,  intende promuovere e realizzare iniziative di carattere storico, didattico e divulgativo, dirette a preservare, valorizzare e diffondere le testimonianze materiali e immateriali delle comunità locali, analizzate attraverso tre diverse prospettive: 1) il mare, come cerniera di civiltà, luogo di incontro di comunità differenti, ma anche di divisione e di separazione; 2) le comunità vecchie e nuove, nel contesto della valorizzazione delle differenze e dei processi inclusivi, 3) la cultura (il patrimonio bibliografico-archivistico e museale, i letterati e gli artisti del nostro territorio, ecc.) e le tradizioni (linguistiche, musicali, gastronomiche, artigianali, ecc.) che permangono e quelle modificate o scomparse a seguito dell’avvento dell’innovazione.

Nelle quattro giornate del Festival, dal 13 al 16 novembre 2019, sono stati organizzati eventi, mostre, laboratori e performance artistiche all’interno di un seminario itinerante di riflessione sulla “Public History”.

Nel mese di settembre 2019 è stato pubblicato   l’Avviso  relativo ad  un “Concorso di Idee” indetto dalla Provincia di Lecce, rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado  del territorio provinciale, nell’ambito del “Festival della Public History.

Il Concorso  ha per oggetto l’ideazione e la realizzazione di video-storie che raccontino le comunità del territorio utilizzando la metodologia di ricerca della Public History, con riferimento al seguente tema: “L’ULIVO TRA TRADIZIONE E TRASFORMAZIONE DEL PAESAGGIO.”

Le scuole che hanno aderito all’iniziativa sono: l’Istituto di Istruzione Superiore “A. De Viti De Marco” di Casarano, l’Istituto Comprensivo Statale  di Racale,  l’ Istituto Istruzione Superiore “Antonietta De Pace” di  Lecce e l’ Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Presta Columella”  di Lecce.

Per ogni gruppo di studenti sono previste 15 ore di laboratori didattici, organizzate dal CESRAM e articolate nel seguente modo:

  • 5 ore di metodologia della Public History;
  • 5 ore di scrittura;
  • 5 ore di regia.

Una giuria di esperti nominati procederà alle valutazioni in itinere dei lavori degli studenti.

Alla fine del percorso sono previste delle performance artistiche ed un evento finale di chiusura del progetto, il cui prodotto finale sarà il frutto della  raccolta, assemblaggio ed elaborazione/rielaborazione delle video/storie prodotte dagli studenti.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: